Sempre in cerca di nuove avventure,
l'elfo Thomas risaliva prati e radure.
Ogni tanto si riposava
o pian pianino camminava.
Incontrò d'un tratto lungo il cammino
uno gnomo tozzo e bassino.
Disse:"Vieni! Ti invito nella mia casetta!".
E a Thomas l'idea pareva perfetta.
Era nascosta sotto una collina
con una porta tonda e piccolina.
Assai caruccia come dimora
circondata da cespugli di biancospino e mora.
Dentro quei cespugli di spine
vi erano nascoste anche alcune fatine.
Si sa, da sempre la loro casa è il biancospino
e difatti con lo gnomo era sempre un litigio dalla sera al mattino!
L'elfo Thomas un po' divertito, disse allora:
"Senza screzi miei signori, il bosco è di tutti, ad ogni ora!".
Ed ecco che prese qualche bacca di biancospino
e la donò allo gnomo piccolino,
le fatine sorridenti,
e lo gnomo con le bacche in mezzo ai denti.
Erano di nuovo in pace fra loro,
e i loro occhietti luccicavano come oro...
lo gnomo sistemò i cespugli in cambio
e l'elfo Thomas poté continuare il suo viaggio.

L'elfo Thomas e lo gnomo bassino

Unknown Track - Unknown Artist
00:00 / 00:00