La Ghianda coraggiosa

Bosco Biancospino per l'autunno si preparava. Ogni alito di vento le chiome degli alberi smuoveva. C'era lo scoiattolino che con fare veloce raccoglieva ogni noce, e tutti gli altri amici animali che sistemavano tane e accumulavano cibo, per i mesi invernali.
Ogni tanto il sole faceva capolino, salutava Mamma Terra prima di intraprendere il suo lungo cammino. Sul sentiero della nuova stagione stava andando, ormai del calore ci si stava già dimenticando.
Intanto gli Alberi guardiani osservavano tutto lasciandosi trasportare dal profumo di terra bagnata. Presto sarebbe arrivata la pioggia tanto sospirata. Le fragranze dell'autunno erano belle; profumi di camino, casagne e cannella fuoriuscivano dalle piccole finestrelle.

Tutti intenti a raccogliere i rametti caduti, e tutti insieme sorridenti e grati. Le zucche attendevano negli orti di esser raccolte, da quelle grandi e arancioni fino a quelle bianche, alte o corte.Intanto appesa a quell'albero una ghianda un po' triste, il tutto osservava."Papà albero io non voglio cadere a terra...voglio restare quì, ti prometto che faccio la brava!"Ma dall'alto della chioma, rispose così l'albero saggio:"Piccola mia, ogni seme deve avere, di rinascita il coraggio."La piccola ghianda non voleva proprio saperne. Di staccarsi neanche ci provava. Era comodo stare appesa, ma prima o poi avrebbe dovuto mollare la presa.

Ed ecco che un vento più forte, sollevò un polverone quella notte. La ghiandina triste triste, abbandonò papà albero e si lasciò cadere alla sua sorte.
Abbandonata e sola, pianse tanto, ma la Terra sentì il suo dolore e la accolse nel suo grembo. 
"Vieni quì, non evere alcun timore". Disse la Madre. "Qui ci sono le altre sorelle ghiande, che come te hanno avuto il coraggio di staccarsi e lasciarsi andare".
La ghiandina sorrise un poco... si guardò intorno e c'erano le sue sorelle che come lei avevano deciso di cadere vicino a quel tronco. 
Era felice perché insieme a loro si era presa per mano, e grazie al calore di Mamma Terra il freddo scompariva pian piano. 
Lei infondo infondo lo sapeva...dentro di sé il coraggio cresceva, perché la fiamma una rinascita da sempre nutriva.

Unknown Track - Unknown Artist
00:00 / 00:00