Contempliamo la magia della trasformazione col pane e le conserve che useremo in inverno.

Lughnasadh è un momento di transizione... ed io sento già il profumo dell'autunno!

La prima festa del raccolto.
Madre Terra ci insegna l'importanza di cogliere i frutti. La soddisfazione di un raccolto abbondante. Di condividere e donare i nostri frutti. Di non demordere, di continuare a combattere per i propri sogni, di accudire sempre i semi dei nostri progetti. Di essere orgogliosi di noi stessi, di essere consapevoli di meritarsi il riposo, dopo un anno di avventure.

Lughnasadh 1 Agosto


Il periodo è quello che precede l'autunno. Le case sono indaffarate a creare le conserve per l'inverno che verrà. Ci riposiamo ma contemporaneamente pensiamo già ai semi che dovremmo piantare per il settembre.
L'odore dell'autunno è lontano ma si inizia già a sentire. I campi sembrano oro colato e la Terra si prepara al suo lungo riposo.

Questo periodo potrebbe destabilizzarci; sentiamo il bisogno di riposare, ma contemporaneamente stiamo già con la mente a settembre, quando tutto ricomincia a muoversi. Questo è un momento di trasformazione e transizione ed è proprio questo che può renderci spaesati. 
Cerchiamo quindi di essere centrati e di cogliere le energie del momento. Godiamo degli ultimi frutti che la Terra ha partorito; dell'ultimo sole caldo. Concediamoci dei momenti di riposo. Spegniamo per qualche minuto la mente.
Ci prepariamo ad entrare in noi stessi ,ma ora concediamoci il meritato riposo. Recidiamo ed eliminiamo tutto ciò che ci appesantisce e di cui non abbiamo più bisogno. Raccogliamo i frutti che abbiamo seminato, trasformiamoli e piantiamo altri semi che ci faranno evolvere e crescere.
Godiamoci questo momento di raccoglimento. Riposiamoci, riflettiamo.

Unknown Track - Unknown Artist
00:00 / 00:00