La Volpe e la Terra

La Volpe sussurrò il suo desiderio alla Terra, che sorrise e si aprì in un varco.
"Vieni qui piccola volpina, ti accolgo nel mio grembo, dove tutto è comodo e caldo".
La Volpe abbracciò l'amico Albero e si immerse nel ventre della Mamma Terra...
Ogni alito di vento si acquietò, e la piccola Volpe con la coda attorcigliata finalmente si addormentò.

Quando il cielo si ingrigiva, una volpe dalla sua tana usciva. Non c'era più il sole a riscaldare i rami, ormai le nuvole aleggiavano come morbidi divani. La Volpe che zampettava fuori dal nascondiglio voleva solo lasciarsi accarezzare dalla pioggerella ma si allontanò presto dal suo giaciglio. L'oscurità che arrivò di soppiatto sorprese la piccola volpe, che si ritrovò al buio di scatto. Fece passi veloci fino ad un albero amico e lì si accovacciò, sotto un letto di foglie cadute. La foresta emanava un lieve sospiro e le foglie parevano mute.

Ma quando l'Albero bisbigliò un istante
la Volpe lo chiamò:
"Caro Albero come faccio a riscaldarmi, la mia tana è così distante!"
E l'Albero rispose:
"Mamma Terra sa come fare, affidati a lei, senza troppo pensare".

Unknown Track - Unknown Artist
00:00 / 00:00